New to site?


Login

Lost password? (X)

Already have an account?


Signup

(X)
HomeLA PRO LOCO DI GIOVOREGOLAMENTO CARRI 2017

[REGOLAMENTO CARRI 2017]

“Pro loco di Giovo”

Verla di Giovo

REGOLAMENTO PER LA REALIZZAZIONE DEI CARRI ALLEGORICI 2017

 

Premessa

La tradizionale sfilata dei carri allegorici ha come tema l’uva nei suoi molteplici aspetti, simbologie ed ambientazioni temporali, geografiche, storiche ed interpretazioni allegoriche.

Questo consente ai gruppi di poter scegliere le modalità espressive più varie e consone allo sviluppo ed alla rappresentazione del tema e del soggetto prescelto con la possibilità di arricchire il carro con altre forme rappresentative (persone, musiche ed effetti speciali) che facciano comunque preciso riferimento ad un unico elemento o soggetto di autonoma individuazione.

 

  1. Gli allestimenti allegorici dovranno essere possibilmente originali e non proporre in modo identico temi presentati nelle edizioni immediatamente precedenti. Nulla vieta in ogni modo ai gruppi allestitori di trattare temi proposti nelle edizioni precedenti purché con diversa realizzazione ed interpretazione. La Proloco auspica, da parte degli allestitori, il necessario impegno per il raggiungimento del massimo livello qualitativo dell’opera.

 

  1. AI fine di valutare la concretezza e la qualità dell’idea che ogni gruppo allestitore intende perseguire nella realizzazione dell’opera, la Proloco prevede l’istituzione di un gruppo di lavoro che collaborerà con gli allestitori durante tutto il periodo di realizzazione delle opere, senza peraltro interferire sulle scelte artistiche e realizzative delle stesse. Per questo ogni gruppo dovrà presentare una relazione preliminare descrittiva dell’idea e del progetto sul quale si baserà il carro allegorico entro i termini stabiliti. Il gruppo allestitore si impegna a rispettare il progetto preliminare e le modalità esecutive descritte nella relazione dello stesso in modo da non disattendere o sminuire il risultato finale della realizzazione prevista.

In caso di iscrizione oltre i termini e/o senza presentazione del progetto preliminare sarà applicata una penalizzazione economica sull’anticipo pari al 50% dello stesso.

 

  1. All’atto dell’iscrizione il gruppo allestitore sarà chiamato a formalizzare anche la propria iscrizione al Palio dei Congiai, che si svolgerà nel corso della serata di sabato.

I primi tre classificati riceveranno un premio in denaro pari a:

  • Euro 150 – I classificato
  • Euro 100 – II classificato
  • Euro 50 – III classificato.

 

  1. Tre settimane prima della sfilata il gruppo dovrà presentare su supporto informatico una descrizione più dettagliata dell’opera eseguita che non dovrà superare le 1400 battute (spazi inclusi). Detta relazione dovrà permettere un agevole comprensione del lavoro realizzato: dovrà dunque consistere in una descrizione del significato in riferimento agli elementi dell’allegoria e all’attinenza con il tema dell’uva.

 

  1. Stante le difficoltà presenti lungo il percorso della sfilata si invitano i gruppi a tenere in considerazione nell’allestimento i necessari tempi di montaggio e smontaggio i quali non dovranno rallentare in modo eccessivo la sfilata. È richiesto inoltre che il corteo coreografico che anticipa e segue il carro sia raggruppato attorno allo stesso per permettere una migliore visione d’insieme. La sosta durante il primo passaggio davanti alla giuria non potrà avere la durata maggiore di 2 minuti. In seguito al secondo passaggio sotto il portico i carri verranno posizionati lungo il viale principale, dove sosteranno fino al momento della premiazione. I carri, accompagnati dal solo autista, verranno poi ricondotti alla partenza percorrendo il consueto giro del paese.

 

  1. Il carro dovrà essere attivo, vivo e decoroso durante tutta la durata del percorso, pertanto il consumo di alcol durante la sfilata è severamente vietato. Prima della partenza della sfilata gli incaricati della Proloco procederanno ad un’ispezione dei carri. Nel caso in cui venga documentato il possesso di bottiglie e/o lattine prima o durante la sfilata, il carro in questione verrà squalificato dal concorso e non riceverà il relativo premio in denaro. Inoltre le realizzazioni e le eventuali interpretazioni delle persone che accompagneranno il carro non dovranno essere offensive e dovranno svolgersi nel rispetto delle comuni regole civili e morali pena l’esclusione dalla sfilata.

 

  1. I lavori saranno valutati da un’unica giuria, composta da esperti conoscitori della Festa. I giurati saranno posizionati in parte sul palco allestito sul lato verso l’officina Tiefenthaler e in parte seguiranno la sfilata tra il pubblico. La giuria sarà composta da un numero pari al numero dei carri partecipanti, ai quali si affiancheranno altrettanti giurati che si muoveranno tra il pubblico. Nella valutazione i giurati terranno in considerazione i seguenti aspetti sulla base dei quali esprimeranno un voto unico, con la possibilità di motivarne l’assegnazione. Per ogni aspetto saranno individuati due giurati, uno si troverà sul palco e l’altro tra il pubblico. I giurati rimanenti saranno invece chiamati a dare un voto rispetto alla presentazione globale del carro.

Le tre categorie individuate sono:

 

  1. a) lavoro e sicurezza: la giuria dovrà tener conto del materiale utilizzato, della difficoltà nella realizzazione del soggetto, dei tempi per la sua realizzazione e del grado di rifinitura, nonché degli aspetti tecnologici e strutturali.

 

  1. b) estetica: dovrà essere tenuto conto dell’aspetto scenografico e del risultato estetico complessivo ( proporzioni, scelte ed accostamenti di colori, costumi, personaggi ed altri elementi scenografici, trucco e acconciature e altri elementi estetici).

 

  1. c) significato: con riferimento ai contenuti della descrizione si valuterà l’attinenza dell’opera e del significato allegorico della stessa in relazione al tema della festa.

 

I voti saranno espressi con punteggio pieno da 5 a 10; si precisa che la mancata assegnazione del voto ad un carro, equivarrà ad un voto di valore 6. Sarà proclamato vincitore il carro che avrà riportato il maggior punteggio ottenuto sommando i voti espressi dai giurati.

Al vincitore verrà consegnato il trofeo da conservarsi con la dovuta cura fino all’edizione successiva della Festa. Il gruppo sarà ritenuto responsabile di eventuali danni arrecati al Trofeo; a titolo di cauzione verrà quindi trattenuta dalla somma destinata al vincitore una quota pari a 50 euro a garanzia della corretta conservazione del trofeo, che verrà restituita al momento della riconsegna dello stesso.

 

  1. Particolare attenzione dovrà essere prestata per la sicurezza negli allestimenti, del carro ed altri soggetti allegorici. Questo aspetto verrà visionato prima della sfilata da un nostro incaricato il quale rilascerà la relativa certificazione attestante l’idoneità della struttura. In caso di non rispetto delle caratteristiche necessarie per la certificazione il carro non potrà sfilare. Si invita per questo in caso di dubbi prima o durante la realizzazione degli allestimenti di contattare la persona di riferimento della Proloco.

L’organizzazione declina ogni e qualsiasi responsabilità per eventuali danni a persone e/o cose attinenti l’allestimento.

 

  1. Entro un mese dalla data in cui avverrà la sfilata, la Proloco provvederà alla verifica sia del corretto smaltimento dei materiali utilizzati per la realizzazione del carro che della pulizia dello spazio utilizzato per l’allestimento dello stesso. Qualora questo non sia stato effettuato, la Proloco si riserva di non procedere all’erogazione del premio assegnato.

 

  1. Gli sponsor raccolti dai singoli gruppi allestitori saranno esposti nella piazza centrale. Sarà cura di ogni gruppo consegnare entro due settimane dall’inizio della Festa loghi e materiale pubblicitario da esporre.

 

  1. Al momento dell’iscrizione verrà corrisposto, a titolo di fondo spese, l’importo di 350 € per ogni carro partecipante. I premi assegnati ai primi cinque carri classificati saranno i seguenti:

 

1 CLASSIFICATO900 euro
2 CLASSIFICATO750 euro
3 CLASSIFICATO650 euro
4 CLASSIFICATO500 euro
DAL 5 CLASSIFICATO A SEGUIRE450 euro

 

Le iscrizioni saranno raccolte dai referenti della Proloco nel corso di una riunione, la cui data verrà comunicata ai responsabili dei gruppi allestitori attraverso sms e/o email. In seguito potranno iscriversi altri carri che dovranno però eventualmente sfilare fuori concorso e comunque nel rispetto dei requisiti di base richiesti per i carri in gara. Ad essi sarà riconosciuto un rimborso spese del valore massimo di € 300,00 a discrezione dell’organizzazione e in base alla spesa effettivamente sostenuta e documentata.

La Proloco si riserva, per la buona riuscita della sfilata, di limitare il numero dei gruppi partecipanti, con riguardo all’ordine di iscrizione e alla provenienza del gruppo allestitore.

 

Giovo, giugno 2017

LA PROLOCO DI GIOVO